Per un 2022 .. in cammino

 

 “Onoriamo coloro che hanno camminato affinché noi potessimo correre. E dobbiamo correre affinché i nostri figli possano spiccare il volo. E non ci stancheremo, perché crediamo nella grandezza di Dio e crediamo nella sacra promessa di questo Paese.” (Barack Obama)

 

Auguri a tutte e a tutti

Gen 8, 2022
In evidenza

“Una storia fuori dal comune”

Un interessante dibattito presso il Centro Polifunzionale Padre Pino Puglisi. Protagonisti: Gianni Speranza, già Sindaco di Lamezia Terme, il Magnifico Rettore dell’Università di Macerata Francesco Adornato ed il giornalista Michele Albanese.

La narrazione del giornalista Attilio Sergio sulle pagine della Gazzetta del Sud

POLISTENA – Per far comprendere alle giovani generazioni che la politica è una cosa seria, soprattutto quando perseguendo il bene comune viene svolta come servizio verso la collettività, ha avuto inizio presso il Centro polifunzionale “Padre Pino Puglisi”, bene confiscato e gestito dalla parrocchia del Duomo, la serie di incontri promossi da “Libera”, “Il Samaritano” e dalla stessa parrocchia guidata da don Pino Demasi.

Il primo appuntamento ha visto la testimonianza, della sua decennale esperienza da sindaco di Lamezia Terme, di Gianni Speranza, autore del libro “Una storia fuori dal comune”, che ha dialogato, grazie anche alle domande del giornalista Michele Albanese, con il prof. Francesco Adornato, Magnifico Rettore dell’Università di Macerata.

Don Pino Demasi, aprendo l’iniziativa, ha sottolineato l’importanza del dovere della memoria, che così come ha fatto Gianni Speranza, è capace di trasmettere una testimonianza di politica seria, come servizio al cittadino, alle giovani generazioni. Per il vicesindaco di Polistena, Giuseppe Politanò, la politica, servendo la comunità, deve guardare esclusivamente ai bisogni della gente, valorizzando il bene comune. Il prof. Adornato, cittanovese doc, soffermandosi sul libro “Una storia fuori dal comune”, ha, tra l’altro, sottolineato: “un libro che narra, non in maniera referenziale, di un’esperienza politica straordinaria, vissuta, senza ostilità, con passione autentica, attraverso anche un’emozionante descrizione del territorio.

Una testimonianza di militanza politica motivata da generosità ed umanità verso la propria comunità, con un’attenzione particolare verso i bisognosi e i disabili, sempre vicino ai giovani”. Per il prof. Adornato, è giunto il momento di tornare all’aggregazione di base territoriale, alla politica come servizio, guardando ai movimenti di matrice cattolica. Gianni Speranza, raccontando la sua Lamezia, ha innanzitutto ammesso gli errori commessi, “volevo cambiare il mondo e ho invece imparato che ci si deve applicare h24 sui problemi quotidiani dei cittadini”, ma ha anche ricordato gli ottimi risultati raggiunti da un sindaco civico che ha dovuto però fare i conti con una Regione che era ed è rimasta “ingovernabile”.

Speranza ha anche ammesso di aver avuto contro, durante le sue due sindacature, le fasce borghesi della città, alcuni imprenditori di fuori Lamezia e le logge massoniche, avendo invece avuto sempre vicini i giovani, le parrocchie e le forze dell’ordine. Da sindaco, infatti, ha pagato a caro prezzo la sua spasmodica ricerca della crescita civile della sua città, oltre alla lotta decisa alle organizzazioni mafiose e criminali. Lo stesso Speranza ha anche affermato che rifarebbe, da indipendente, ma soltanto per un solo mandato, il sindaco della sua città, avendo un’ostinazione nella speranza: “Lamezia si può governare, la verità è che siamo isolati come Calabria, c’è bisogno di un autorevole interlocutore politico nazionale, per risolvere i problemi atavici di questa terra, migliorando l’autonomia dei Comuni”.

Gazzetta del Sud 07.01.2022

Comunicazioni

Community HUB

AVVENTO preghiamo in famiglia

📣 COMMUNITY HUB 📣
• Spazi di comunità •

Il Centro Polifunzionale Padre Pino Puglisi continua a mantenere le proprie porte aperte per la Didattica a Distanza di bambini e ragazzi di tutte le scuole di ogni ordine e grado.

Non lasciamo indietro nessuno.
Offriamo gratuitamente gli spazi sanificati del Centro e l'accompagnamento da parte degli operatori volontari del Servizio Civile Universale.
È così che il Centro traduce in senso pieno la restituzione alla collettività dei beni confiscati alle mafie.
Da beni di pochi al bene per molti.

Per info contattare
il numero 0966 472874:
- telefonicamente dalle 09.00 alle 11.00;
- whatsapp dalle 09.00 / 11.00 e 15.00 / 17.00;

Time to Care

Graduatoria Curriculum Vitae Progetto Time To Care banner

Un nuovo anno insieme

Graduatoria Curriculum Vitae Progetto Time To Care banner

La libertà non ha pizzo.

la liberta non ha pizzo

CANALE YOUTUBE

youtube duomopol

Notizia da AGENSIR

Servizio Taxi Sociale chiama il 3206405678

diamo vita ai giorni

8xmille

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Chiesa della Trinità

 

Sabato e prefestivi : ore  20.00

 

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Chiesa Matrice Santa Marina Vergine

Feriali:           ore 07.30  - 18.00

Sabato e  prefestivi:  ore 7.30 - 18.00

Festivi :          ore 07.30  - 09.00 - 10.00 - 11.30  - 18.00

 



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.