Seconda settimana di Avvento

 

Non temere, Maria, perchè hai trovato grazia presso Dio

(Lc. 1, 30, )


                                                              

2 settimana : Traccia per la preghiera in famiglia

 

NOI UNA CHIESA….      IN  CAMBIAMENTO

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

 Mentre si accende la   candela della corona d’Avvento

Un genitore : «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio». Le parole dell’angelo Gabriele invitano Maria ad accettare di cambiare i suoi sogni e progetti per accogliere l’amore di Dio che in lei prenderà il volto di Gesù. Cosa siamo disposti a cambiare in noi per accogliere Gesù?

Questa seconda candela che ora accendiamo, è la LUCE DEL CAMBIAMENTO, fiamma del nostro impegno a guardare verso Gesù, a togliere dalla nostra vita tutto ciò che ci impedisce di accoglierlo e di seguirlo.

Vieni, Signore Gesù, tu sei la luce del mondo! Tu sei la nostra salvezza! Tutti: Vieni, Signore Gesù, tu sei la luce del mondo! Tu sei la nostra salvezza!

Un genitore:

+ Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallègrati, piena di grazia: il Signore è con te».
A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L’angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell’Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine».
Allora Maria disse all’angelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?». Le rispose l’angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio. Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch’essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: nulla è impossibile a Dio». Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». E l’angelo si allontanò da lei.

La parola a Papa Francesco

«Usciamo, usciamo ad offrire a tutti la vita di Gesù Cristo. … preferisco una Chiesa accidentata, ferita e sporca per essere uscita per le strade, piuttosto che una Chiesa malata per la chiusura e la comodità di aggrapparsi alle proprie sicurezze. Non voglio una Chiesa preoccupata di essere il centro e che finisce rinchiusa in un groviglio di ossessioni e procedimenti. Se qualcosa deve santamente inquietarci e preoccupare la nostra coscienza è che tanti nostri fratelli vivono senza la forza, la luce e la consolazione dell’amicizia con Gesù Cristo, senza una comunità di fede che li accolga, senza un orizzonte di senso e di vita». (E.G. 49)

Dalla Parola alla vita

Si può cambiare da soli? Forse sì, ma è difficile. Abbiamo bisogno di qualcuno con cui confrontarci, di una sua parola.

Le parole dell’Angelo chiedono a Maria di cambiare i propri sogni, i propri progetti. È bello scorgere nelle parole dell’Angelo l’invito a cambiare, ma è ancora più bello vedere nelle parole di Maria la disponibilità ad accettare di cambiare.

Maria ha cambiato molte cose in lei, per accogliere Gesù. Cosa siamo disposti a cambiare nella nostra famiglia per accogliere Gesù?

Essere Chiesa è imparare a cambiare per accogliere Gesù. Essere famiglia cristiana è stupirci perché Gesù viene a incontrare proprio noi!

 

Preghiamo

Uno dei figli  legge la  preghiera per aiutare i presenti ad interiorizzare l’immagine e il messaggio di questa domenica.

Maria, aiutaci ad aprire il cuore al cambiamento, proprio come hai fatto tu, per accogliere Gesù e seguire i suoi passi.

Aiutaci a capire i nostri sbagli e a riconoscere i nostri limiti; a prenderci cura di chi incontriamo, a migliorare il nostro atteggiamento verso il nostro prossimo. Amen

Il cortometraggio  

CONVERTIRSI https://www.youtube.com/watch?v=YVg3ziSZXdc

OGNI GIORNO A TAVOLA

Signore, che sempre ci doni il necessario, anche oggi prepari per noi

una mensa. Aiutaci a non sprecare nulla e rendici capaci di una vita più sobria e più libera. Amen

L’ ANGOLO DEI BAMBINI

Sapendo che a numero  uguale corrisponde lettera uguale, scopro cosa vuole dirmi:

 

“Capaci di  _   _   _    _   _  _    _  _  _  _  _  _  _  _    _   _   _  _  _  

                   7    3   6   5   4   3   2   1  1  6  4  8  9  4  10  2   3  2  1

1-E   2-R   3-A   4-I   5-B   6-M   7-C   8-G   L-9   10-O

      

Mi impegno….

a  CORREGGERE   un  mio difetto

 

 

 

IN   PARROCCHIA

SANTA MESSA:

 fer. : h. 7.30 e 18.00     fest. : h. 7.00 – 9.00(Trinità) – 10.00 – 11.30 – 18.00

ADORAZIONE INDIVIDUALE nella Cappella del Santissimo, ogni giorno feriale  dalle ore 08 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 17.30 

 

IN QUESTA SETTIMANA

 

MEMORIA LITURGICA DI SANTA LUCIA ALLA CHIESA DELLA TRINITA’

Dal 10 al 13 dicembre ogni giorno Santa Messa ore 8.30 e 18.00

10 dicembre ore 09.15 – Il Liceo “ Rechichi ” ricorda il suo Preside Luigi Marafioti nell’anniversario della morte. Messa di suffragio

12 dicembre ore 21.00  Lectio divina guidata da Suor Michela

13 dicembre  ore 15.00 – Centro polifunzionale Padre Pino Puglisi

Una nuova narrazione della Calabria :“ Liberi di scegliere”

Incontro con il magistrato Roberto Di Bella

 

 

AVVENTO DI FRATERNITA’

L’attesa del Signore che viene

deve portarci a fare delle scelte di condivisione e di carità fraterna!

Nel corridoio della navata centrale della Chiesa Parrocchiale sono stati collocati   un grande salvadanaio ed un contenitore per raccogliere offerte in denaro e beni di prima necessità per chi vive in ristrettezze economiche.

Le offerte andranno ad alimentare il FONDO PER I POVERI, frutto della colletta della Giornata dei Poveri

Comunicazioni

Avvento 2019: Insieme verso il Natale

2 settimana : Traccia per la preghiera in famiglia

Leggi tutto...

Presentazione del Libro di Roberto Di Bella - Liberi di Scegliere - Rizzoli Editore

presentazione libro LIBERI DI SCEGLIERE

Lectio Divina

Lectio Divina Duomo Polistena

 

guidata da Suor Michela Refatto

 GIOVEDI' 12 DICEMBRE  ORE 21.00

 

   

Servizio Taxi Sociale chiama il 3206405678

diamo vita ai giorni

8xmille

AgenSIR

Servizio Informazione Religiosa



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.