Stampa questa pagina
Gen 8, 2022
In evidenza

Il nostro seminarista Antonino Napoli istituito Lettore

Sera dell’Epifania, nella nostra Chiesa parrocchiale, durante una solenne concelebrazione eucaristica presieduta dal nostro Vescovo S.E.R. Mons. Francesco Milito, il seminarista della nostra Parrocchia, Antonino Napoli ha ricevuto il ministero del lettorato.

Con questo ministero, tappa importante nel cammino di avvicinamento all’ordinazione sacerdotale, Antonino è stato  investito del compito di proclamare la Parola di Dio nell'assemblea liturgica; educare i ragazzi e gli adulti,  guidarli a ricevere i sacramenti, accompagnarli nel cammino della fede e della vita; portare l’annunzio missionario del Vangelo di salvezza agli uomini che ancora non lo conoscono

Il momento centrale, riassuntivo ed esplicativo del rito è stata la consegna da parte del vescovo, del libro delle Scritture, accompagnata da queste parole: «Ricevi il libro delle sante Scritture e trasmetti fedelmente la Parola di Dio, perché germogli e fruttifichi nel cuore degli uomini».

Il vescovo, durante l’omelia, rivolgendosi all’istituendo lettore, ha richiamato il significato profondo di essere assidui ascoltatori della Parola, augurandogli di esserne ancor più testimone con la vita.

Da canto suo, Antonino,  a conclusione della celebrazione, nel ringraziare il Vescovo e tutti coloro che a vario titolo lo stanno  accompagnando nel cammino verso il Sacerdozio, citando l’espressione del salmista “ Lampada per i miei passi è la tua parola, luce sul mio cammino” (cfr Sal 119,105), così cara al Cardinale Martini, ha affermato di  trovare in essa la sintesi e la guida del suo cammino.

Oltre al nostro Parroco erano presenti ed hanno concelebrato: don Salvatore Larocca, don Giancarlo Musicò, don Pietro Gallo, P. Antonio Cannatà, don Peppino Tripodi, don Fortunato Sciglitano e don Antonio Nicolaci. A far da corona ad Antonino tanti suoi compagni di Seminario, i suoi genitori ed i suoi familiari ed una numerosa rappresentanza della famiglia parrocchiale.

In tanti, impossibilitati ad essere presenti, hanno seguito la diretta streaming sulla pagina Facebook e YouTube della Parrocchia.