Per un 2022 .. in cammino

 

 “Onoriamo coloro che hanno camminato affinché noi potessimo correre. E dobbiamo correre affinché i nostri figli possano spiccare il volo. E non ci stancheremo, perché crediamo nella grandezza di Dio e crediamo nella sacra promessa di questo Paese.” (Barack Obama)

 

Auguri a tutte e a tutti

Gen 8, 2022
In evidenza

Il nostro seminarista Antonino Napoli istituito Lettore

Sera dell’Epifania, nella nostra Chiesa parrocchiale, durante una solenne concelebrazione eucaristica presieduta dal nostro Vescovo S.E.R. Mons. Francesco Milito, il seminarista della nostra Parrocchia, Antonino Napoli ha ricevuto il ministero del lettorato.

Con questo ministero, tappa importante nel cammino di avvicinamento all’ordinazione sacerdotale, Antonino è stato  investito del compito di proclamare la Parola di Dio nell'assemblea liturgica; educare i ragazzi e gli adulti,  guidarli a ricevere i sacramenti, accompagnarli nel cammino della fede e della vita; portare l’annunzio missionario del Vangelo di salvezza agli uomini che ancora non lo conoscono

Il momento centrale, riassuntivo ed esplicativo del rito è stata la consegna da parte del vescovo, del libro delle Scritture, accompagnata da queste parole: «Ricevi il libro delle sante Scritture e trasmetti fedelmente la Parola di Dio, perché germogli e fruttifichi nel cuore degli uomini».

Il vescovo, durante l’omelia, rivolgendosi all’istituendo lettore, ha richiamato il significato profondo di essere assidui ascoltatori della Parola, augurandogli di esserne ancor più testimone con la vita.

Da canto suo, Antonino,  a conclusione della celebrazione, nel ringraziare il Vescovo e tutti coloro che a vario titolo lo stanno  accompagnando nel cammino verso il Sacerdozio, citando l’espressione del salmista “ Lampada per i miei passi è la tua parola, luce sul mio cammino” (cfr Sal 119,105), così cara al Cardinale Martini, ha affermato di  trovare in essa la sintesi e la guida del suo cammino.

Oltre al nostro Parroco erano presenti ed hanno concelebrato: don Salvatore Larocca, don Giancarlo Musicò, don Pietro Gallo, P. Antonio Cannatà, don Peppino Tripodi, don Fortunato Sciglitano e don Antonio Nicolaci. A far da corona ad Antonino tanti suoi compagni di Seminario, i suoi genitori ed i suoi familiari ed una numerosa rappresentanza della famiglia parrocchiale.

In tanti, impossibilitati ad essere presenti, hanno seguito la diretta streaming sulla pagina Facebook e YouTube della Parrocchia.

Comunicazioni

Community HUB

AVVENTO preghiamo in famiglia

📣 COMMUNITY HUB 📣
• Spazi di comunità •

Il Centro Polifunzionale Padre Pino Puglisi continua a mantenere le proprie porte aperte per la Didattica a Distanza di bambini e ragazzi di tutte le scuole di ogni ordine e grado.

Non lasciamo indietro nessuno.
Offriamo gratuitamente gli spazi sanificati del Centro e l'accompagnamento da parte degli operatori volontari del Servizio Civile Universale.
È così che il Centro traduce in senso pieno la restituzione alla collettività dei beni confiscati alle mafie.
Da beni di pochi al bene per molti.

Per info contattare
il numero 0966 472874:
- telefonicamente dalle 09.00 alle 11.00;
- whatsapp dalle 09.00 / 11.00 e 15.00 / 17.00;

Time to Care

Graduatoria Curriculum Vitae Progetto Time To Care banner

Un nuovo anno insieme

Graduatoria Curriculum Vitae Progetto Time To Care banner

La libertà non ha pizzo.

la liberta non ha pizzo

CANALE YOUTUBE

youtube duomopol

Notizia da AGENSIR

Servizio Taxi Sociale chiama il 3206405678

diamo vita ai giorni

8xmille

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Chiesa della Trinità

 

Sabato e prefestivi : ore  20.00

 

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Chiesa Matrice Santa Marina Vergine

Feriali:           ore 07.30  - 18.00

Sabato e  prefestivi:  ore 7.30 - 18.00

Festivi :          ore 07.30  - 09.00 - 10.00 - 11.30  - 18.00

 



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.