News - Parrocchia Santa Marina Vergine - Duomo di Polistena
Venerdì, 26 Novembre 2021 11:43

Messaggio del Parroco per l’Avvento 2021

Sorelle e fratelli carissimi, ancora le nubi della pandemia non si sono del tutto diradate, ma l’inizio del nuovo anno liturgico ci sprona e ci incoraggia a riprendere il cammino e a rinnovare la speranza nell’attesa del Natale ormai vicino.

Domenica prossima , 14 novembre 2021,si celebra  la quinta Giornata Mondiale dei Poveri sul tema “I poveri li avete sempre con voi” (Mc 14,7). 

La nostra Parrocchia intende vivere questa giornata come un’opportunità per rimettere al centro di ogni percorso l’attenzione e la cura di ogni forma di povertà, ma anche un momento di riflessione su quali relazioni noi creiamo con i poveri e qual è la loro presenza nelle nostre comunità.

Venerdì, 17 Settembre 2021 20:13

Messaggio del parroco agli studenti

Carissimi studenti,Carissimi studenti,alla vigilia del suono della prima campanella, che darà avvio alnuovo anno scolastico, rivolgo, come di consueto, a tutti voi e,vostro tramite, ai dirigenti scolastici, agli insegnanti, ai collaboratoriscolastici e a tutti coloro che lavorano nel mondo della scuola, il mioaffettuoso saluto ed augurio.

Tre semplici ma splendide celebrazioni quelle del pomeriggio del 16 settembre nella nostra Chiesa parrocchiale. Anche se le norme per il contenimento del Covid non ci hanno permesso una celebrazione unica, abbiamo vissuto la benedizione degli zainetti per l’inizio dell’anno  scolastico come un’occasione per stare insieme nella gioia  come comunità.

Dopo la pausa estiva il Centro Polifunzionale Padre Pino Puglisi riprendere le proprie attività con una rassegna socio-culturale di approfondimento su tematiche di attualità.

“Costruiamo una città a misura d’uomo, che non sia né  luogo anonimo, dove regna la solitudine e l’indifferenza gli uni per gli altri, né tanto meno luogo di intolleranza e di conflittualità permanente, come ormai è diventata da qualche tempo la nostra Polistena”.

Il 5 luglio, per la comunità polistenese, è una data da non dimenticare. Il 5 luglio 1971, infatti, un commando di banditi, nel corso di una rapina, trucidò all'interno della Banca Popolare il direttore (Pasquale Valensise) e tre impiegati (Francesco Scarano, Francesco Jemma e Giovanni Garcea).

Le difficoltà non mancheranno, ma non potevamo fermarci e così anche quest’anno la nostra Parrocchia e l’Associazione "Il Samaritano" sono impegnate per dare continuità ai percorsi di ripresa e resilienza e, unite le forze, hanno organizzato l’Estate Ragazzi.

Alla presenza di tanti fedeli, di sacerdoti,  consorelle, parenti ed amici, Suor Bruna Crotti e Suor Silvana Vecellio Del Frate hanno celebrato nella nostra chiesa parrocchiale, Domenica 13  giugno, il 50° anniversario di vita religiosa.

Le due Suore fanno parte della Comunità delle Suore della Divina Volontà, che da oltre un trentennio è presente nella nostra  città ed opera in particolare nella nostra Parrocchia.

Un traguardo importante per chi ha scelto la vita religiosa, come ha detto don Pino  nell’omelia,  non per vivere da parassita ma per seminare futuro, generando amore giorno dopo giorno.  E’ la logica appunto del granellino di senapa di cui parlava la liturgia del giorno. I cristiani in genere ma soprattutto chi sceglie la vita religiosa  e/o sacerdotale  hanno il compito di  generare futuro ed un futuro fecondo. Soprattutto, in questo momento, difficile del post covid.

Un traguardo importante per queste due Suore che non solo a Polistena ma in tutti i luoghi dove il Signore li ha portati hanno generato una storia d’amore, ben consci di essere strumenti nelle mani di Dio a servizio dell’umanità  e soprattutto dell’umanità sofferente.

A queste due Figlie di Gaetana Sterni vanno i più sentiti auguri di santità e il grazie di noi tutti per la bellissima testimonianza di vita religiosa fin qui compiuta.

Un grazie che la Comunità parrocchiale ha voluto affidare a due semplici targhe ricordo che sintetizzano l’impegno di ognuna delle due Suore.

“ A Suor Bruna Crotti nel cinquantesimo anniversario di vita religiosa – c’è scritto nella targa - Grazie perché da 50 anni, con il Vangelo in mano, condividi la tua vita con i poveri e lavori per la crescita di una società più giusta e fraterna.”

Questo invece il testo della targa consegnata a Suor Silvana: “A Suor Silvana Vecellio Del Frate,nel cinquantesimo anniversario di vita religiosa. Grazie perché da 50 anni, nel nome del Signore, con semplicità e gioia, ti sei fatta prossimo di chi stenta a camminare”

suor bruna foto suor Silvana foto

Al via da oggi I progetti si servizio civile “AbCD…Abbi cura di me” e “Non uno di meno” presentati dalla nostra Parrocchia attraverso la rete nazionale guidata dal CNCA – Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza. I progetti vedranno impegnati e protagonisti 6 ragazzi e ragazze del territorio.

Pagina 1 di 21

Comunicazioni

PREGHIAMO IN FAMIGLIA

TRACCIA DI PREGHIERA PER LA SECONDA SETTIMANA DI AVVENTO

Leggi tutto...

CATECHESI D'AVVENTO

Novena di Natale Duomo Polistena

CINEFORUM

marcia della pace 2021 

Time to Care

Graduatoria Curriculum Vitae Progetto Time To Care banner

Un nuovo anno insieme

Graduatoria Curriculum Vitae Progetto Time To Care banner

La libertà non ha pizzo.

la liberta non ha pizzo

CANALE YOUTUBE

youtube duomopol

Notizia da AGENSIR

Servizio Taxi Sociale chiama il 3206405678

diamo vita ai giorni

8xmille

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Chiesa della Trinità

 

Sabato e prefestivi : ore  20.00

 

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Chiesa Matrice Santa Marina Vergine

Feriali:           ore 07.15  - 18.00

Sabato e  prefestivi:  ore 7.15 - 18.00

Festivi :          ore 07.30  - 09.00 - 10.00 - 11.30  - 18.00

 



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.