2015 - Parrocchia Santa Marina Vergine - Duomo di Polistena

Gen 30, 2015

Festa del Perdono

Lunedì 26, Mercoledì 27, giovedì 28 e Venerdì 29 gennaio in Parrocchia abbiamo  vissuto  dei momenti importanti per la vita…
Anche quest’anno, la nostra Comunità parrocchiale ha voluto dare una particolare importanza alla Giornata per la Vita. Si è voluta…
Sabato prossimo, 14 febbraio, nell'occasione della festa di San Valentino, patrono degli innamorati, tutti i fidanzati sono invitati a partecipare…
Il non decalogo - 10 consigli non richiesti per accompagnare i figli nel web. La  scuola per genitori si sta dimostrando sempre…
Dieci  giovanissimi  della nostra Parrocchia, unitamente a Suor Janet, abbiamo recentemente vissuto un’esperienza particolare di campo scuola invernale:alcuni giorni a…
Auguri don Ciccio! Buon cammino sui sentieri dei poveri! Papa Francesco ha accolto la rinuncia al governo pastorale della diocesi…
 “Insieme è possibile/ Libera i pensieri/ non datemi un martire/, non datemi un mito/ date un esempio/puntate quel dito”. Così…
Libera compie vent'anni! Venti anni di impegno contro le mafie e la corruzione, per costruire e seminare percorsi di legalità…
Pagina 1 di 6

Comunicazioni

DAL 2 OTTOBRE IL CORSO DI PREPARAZIONE AL MATRIMONIO

Leggi tutto...

Servizio Civile Universale 2019 - Bando e Allegati

bando servizio civile Polistena 2019

Notizia da AGENSIR

Servizio Taxi Sociale chiama il 3206405678

diamo vita ai giorni

8xmille

AgenSIR

Servizio Informazione Religiosa

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Chiesa della Trinità

Festivi :          ore 09.00

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Chiesa Matrice Santa Marina Vergine

Feriali:           ore 07.30 

Prefestivi :     ore 19.00

Festivi :          ore 07.00  - 10.00 - 11.30 - 19.00



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.