Feb 8, 2017

Dodici studenti del Liceo Rechichi accolti nella nostra Parrocchia per l’alternanza scuola - lavoro

Si chiama alternanza scuola-lavoro e intende fornire ai giovani, oltre alle conoscenze di base, quelle competenze necessarie a inserirsi nel mercato del lavoro, alternando le ore di studio a ore di formazione in aula e ore trascorse all’interno delle aziende, per garantire loro esperienza “sul campo”

e superare il gap “formativo” tra mondo del lavoro e mondo accademico in termini di competenze e preparazione: uno scollamento che spesso caratterizza il sistema italiano e rende difficile l’inserimento lavorativo una volta terminato il ciclo di studi. La legge affida la possibilità di accogliere i ragazzi non solo ad attività produttive e commerciali ma anche ad organismi pubblici e privati, anche del terzo settore.

La nostra Parrocchia che già negli passati, nelle proprie strutture, ha ospitato tanti ragazzi per i tirocinii, da quest’anno accoglie anche ragazzi per l’alternanza scuola – lavoro.

Da qualche giorno, infatti, è diventa operativa la convenzione stipulata con il locale Liceo Rechichi e dodici studenti hanno iniziato questa esperienza nel Centro di aggregazione “Luigi Marafioti”.

A questi giovani stiamo proponendo  di aiutare bambini in difficoltà all’interno di doposcuola pomeridiani e minori a rischio all’interno di appositi percorsi. Una forte esperienza che certamente permetterà loro di:

  • Imparare ad avere a che fare con situazioni problematiche e complesse.

  • Assumersi responsabilità: avere a che fare con le persone è di sicuro un impegno di maggiore responsabilità..

  • Prendere decisioni in maniera rapida: un minore che ti pone una domanda di aiuto non aspetta, devi rispondere immediatamente
  • Imparare a lavorare insieme: nella nostra società c’è una forte spinta all’individualismo. Senza entrare nei particolari di un discorso lungo e complesso possiamo dire che i ragazzi passano molto tempo da soli, hanno difficoltà a creare molti rapporti saldi e duraturi di amicizia, non sempre riescono a collaborare efficacemente. Noi proponiamo sempre lavori che si debbono necessariamente fare in gruppo, non l’impegno volontario ed “eroico” di un singolo inserito in una attività collettiva, ma un lavoro che non può esistere se non è condiviso con altri.
  • Acquisire una identità attiva, non passiva, e la consapevolezza della possibilità di incidere sulla realtà.

Comunicazioni

Notizia da AGENSIR

Servizio Civile 2017 - Bando e Allegati

servizio civile 2017 parrocchia sm vergine polistena

8xmille

AgenSIR

Servizio Informazione Religiosa

ORARIO MESSE - Chiesa Madonna della Catena

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Giorni Festivi

ore 09.00

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Feriali e Prefestivi:
ore 7:15 - 19.00

Giorni Festivi Mattina:
ore 7:00 - 10.00 - 11.30

Giorni Festivi Pomeriggio:
19.00

 
 



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.