Lug 1, 2014

Fuori di tenda: al nastro di partenza l’Estate Ragazzi

Si svolgerà dal 01 al 25 luglio l'Estate Ragazzi, che si ripete da 26 anni grazie all'impegno,alla passione e all'entusiasmo di tanti giovanissimi e giovani che si sono succeduti in questi anni nella nostra Parrocchia e nell'Associazione " Il Samaritano". Ragazzi che, sotto la guida del Parroco don Pino Demasi, hanno imparato che l' Estate può e deve essere tempo di libertà, occasione di crescita personale e comunitaria.

Un tempo "libero" in un certo qual modo da impegni, ma per questo "libero" di incontrare,di sperimentarsi,di dedicarsi a qualcosa e a qualcuno.

 

In questo modo il tempo estivo diventa un tempo vivo, pieno di proposte da valorizzare e l'esperienza diventa un processo formativo, grazie all'impegno di animatori educativi formati e competenti.

La proposta educativa di quest'anno,che poggia sul fascino dell'ambientazione del circo ed è denominata "Fuori di tenda"vuole essere un richiamo a essere un po' folli ("Fuori di testa") o innamorati ("Fuori di te"): "fuori di tenda" vuol dire anche "uscire fuori". Si tratta di aiutare I ragazzi ad essere, con le loro risorse e i loro talenti, protagonisti della loro vita, facendo ogni giorno le debite scelte, affrontando le sfide importanti e mettendo al centro del proprio impegno la costruzione del bene comune.

In questo modo, In un territorio quale quello della Piana di Gioia Tauro, dove più che altrove è presente soprattutto una mafiosità dei comportamenti e dove si tende a non tenere in considerazione il bene comune, anche l ' Estate Ragazzi diventa una palestra dove si insegna e si vive la legalità. Anzi è proprio questa la peculiarità dell'Estate Ragazzi polistenese, in piena sintonia della scelta della nostra Parrocchia di una costante passione educativa per i ragazzi e per i giovani, soprattutto per coloro che potrebbero essere maggiormente "a rischio" e facile preda della ndrangheta locale.

Non dunque una iniziativa "estemporanea", ma all'insegna di una continuità educativa che tende a fare di ogni ragazzo un bravo cittadino e un autentico cristiano, un protagonista del cambiamento.

La formula vincente dell'Estate Ragazzi: unire il divertimento a momenti di formazione.

Per questo il tutto verrà declinato attraverso: una storia inventata che permette di affrontare i temi con il linguaggio della narrazione; dei giochi ad hoc per trasformare i temi in divertimento; delle attività per approfondire i temi; un percorso spirituale per celebrare quanto esplicitato; dei laboratori manuali ed espressivi per trasformare in arte il percorso educativo; degli strumenti multimediali (canzoni, video, allegati, disegni, ecc.) per rendere tutto più piacevole.

Parte integrante dell'Estate Ragazzi sarà anche quest'anno l'incontro con altre persone che vengono da contesti diversi e con testimoni del nostro tempo.

Passeranno dall'Estate Ragazzi innanzitutto i giovanissimi e di giovani provenienti dal resto del Paese che in questo periodo saranno presenti a Polistena grazie ai campi di lavoro che Libera ha organizzato sui terreni confiscati alla mafia e gestiti dalla Cooperativa "Valle del Marro – Libera Terra".

Ma i partecipanti all'Estate Ragazzi avranno l'opportunità anche di ascoltare e di confrontarsi con personalità significative impegnate nel mondo dello sport, dell'associazionismo, delle Istituzioni e della lotta alla mafia.

Una serie di iniziative sono previste nella settimana a ridosso del 19 luglio , anniversario della morte di Paolo Borsellino.

Una novità di quest'anno: le attività rivolte ai ragazzi di scuola media si svolgeranno, in parte, nelle strutture del Centro polivalente Padre Pino Puglisi di Piazza Valarioti, vittima di mafia. Si tratta del palazzo confiscato, assegnato alla Parrocchia dove si stanno mettendo su diverse iniziative, nell'ambito del progetto Liberamenteinsieme, che oltre la Parrocchia vede coinvolte altre realtà, quali la Fondazione con il Sud, la Fondazione "il cuore si scioglie" di Unicoop Firenze, Emergency, Libera, la fondazione "Enel cuore", la Valle del Marro ed il Samaritano.

Lo spettacolo finale che, nell'anfiteatro comunale,alla presenza delle autorità e di tutti i cittadini, vedrà protagonisti, gli oltre 100 animatori, ed i quasi 600 ragazzi della scuola dell'obbligo partecipanti all'Estate Ragazzi, segnerà la fine dell'edizione 2014 di questa entusiasmante avventura.

Comunicazioni

Notizia da AGENSIR

Servizio Civile 2017 - Bando e Allegati

servizio civile 2017 parrocchia sm vergine polistena

8xmille

AgenSIR

Servizio Informazione Religiosa

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Sabato e Prefestivi

ore 21.00

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Feriali e Prefestivi:
ore 7:15 - 19.00

Giorni Festivi Mattina:
ore 7:00 - 09.30 - 11.30

Giorni Festivi Pomeriggio:
19.30

 
 



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.