Nov 11, 2021
In evidenza

L’avvio in Parrocchia del progetto "Time to Care" per dare senso e continuità alla Giornata Mondiale dei poveri

Domenica prossima , 14 novembre 2021,si celebra  la quinta Giornata Mondiale dei Poveri sul tema “I poveri li avete sempre con voi” (Mc 14,7). 

La nostra Parrocchia intende vivere questa giornata come un’opportunità per rimettere al centro di ogni percorso l’attenzione e la cura di ogni forma di povertà, ma anche un momento di riflessione su quali relazioni noi creiamo con i poveri e qual è la loro presenza nelle nostre comunità.

In questo sollecitata dalle parole di Papa Francesco, che nel suo messaggio, tra l’altro, afferma: ““Mi auguro che la Giornata Mondiale dei Poveri, giunta ormai alla sua quinta celebrazione, possa radicarsi sempre più nelle nostre Chiese locali e aprirsi a un movimento di evangelizzazione che incontri in prima istanza i poveri là dove si trovano. Non possiamo attendere che bussino alla nostra porta, è urgente che li raggiungiamo nelle loro case, negli ospedali e nelle residenze di assistenza, per le strade e negli angoli bui dove a volte si nascondono, nei centri di rifugio e di accoglienza… È importante capire come si sentono, cosa provano e quali desideri hanno nel cuore”. 

In tutte le Messe di domenica   sarà commentato il messaggio del Papa, mentre nel corso della celebrazione eucaristica delle 11.30 sarà anche rinnovato il mandato agli animatori Caritas.

In occasione della giornata prenderà ufficialmente avvio il progetto “Time to Care”, con il quale al Parrocchia, tramite il Samaritano, intende continuare e rilanciare il virtuoso percorso di solidarietà che si è attivato negli scorsi mesi per far fronte all’emergenza sanitaria.

Il progetto, che vedrà impegnati 4 giovani operatori, ha la finalità di promuovere azioni di sistema sui territori che, attraverso il lavoro delle reti associative favoriscano lo scambio intergenerazionale attraverso le seguenti attività:

  • assistenza a domicilio e/o a distanza dei giovani nei confronti degli anziani;
  • attività di “welfare leggero” (quali disbrigo di piccole faccende per persone anziane o bisognose: consegna di spesa, acquisto farmaci, contatti con i medici di base, pagamento bollette, consegne a domicilio di diversi beni, libri, giornali, pasti preparati o altri beni di necessità, ecc.);
  • supporto all’attività di solidarietà alimentare gestita da “Il Samaritano” e dalla Caritas Parrocchiale.

Il progetto, promosso dal Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio Civile Universale e dal Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri è realizzato in collaborazione con il CNCA (Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza)




AVVIO TIME TO CARE locandina

Comunicazioni

PREGHIAMO IN FAMIGLIA

TRACCIA DI PREGHIERA PER LA SECONDA SETTIMANA DI AVVENTO

Leggi tutto...

CATECHESI D'AVVENTO

Novena di Natale Duomo Polistena

CINEFORUM

marcia della pace 2021 

Time to Care

Graduatoria Curriculum Vitae Progetto Time To Care banner

Un nuovo anno insieme

Graduatoria Curriculum Vitae Progetto Time To Care banner

La libertà non ha pizzo.

la liberta non ha pizzo

CANALE YOUTUBE

youtube duomopol

Notizia da AGENSIR

Servizio Taxi Sociale chiama il 3206405678

diamo vita ai giorni

8xmille

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Chiesa della Trinità

 

Sabato e prefestivi : ore  20.00

 

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Chiesa Matrice Santa Marina Vergine

Feriali:           ore 07.15  - 18.00

Sabato e  prefestivi:  ore 7.15 - 18.00

Festivi :          ore 07.30  - 09.00 - 10.00 - 11.30  - 18.00

 



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.