Apr 7, 2019

La corresponsabilità dei Cristiani per una Chiesa viva capace di contribuire al superamento delle povertà e delle marginalità

Molto partecipato l'incontro svoltosi domenica 7 aprile, rivolto a tutta la Comunità Parrocchiale allo scopo di promuovere il sostegno economico alla Chiesa Cattolica.

Assente forzato – per la gioia del 50esimo anniversario di matrimonio dei propri genitori - il responsabile parrocchiale, diocesano e regionale del Sovvenire, Walter Tripodi, che ha fortemente sollecitato l’incontro, ha preso subito la parola il nostro Parroco, don Pino Demasi, il quale, nel suo intervento ha presentato i valori ecclesiali e civili su cui si fonda il sostegno economico alla

Il parroco è partito dalla testimonianza della chiesa primitiva per arrivare poi ad uno dei 5 precetti generali della Chiesa che ricordava l’obbligo di sovvenire alle necessità della Chiesa secondo le leggi e le usanze.

Infine sì è soffermato sul valore della corresponsabilità e della necessità che questo valore possa e debba essere esercitato anche in campo economico.  Una corresponsabilità in campo economico, che, grazie al Concordato del 1984, si esercita anche con due nuovi strumenti: le offerte liberali “insieme ai sacerdoti” e la destinazione dell’8xmille dell’Irpef.

Rilevante, in questo senso, l'intervento del dottore commercialista Giuseppe Seminara che ha spiegato nel dettaglio tecnico come procedere alla destinazione dell'8xmille alla Chiesa Cattolica sia per i lavoratori dipendenti che per quelli autonomi. Il Dott. Seminara nel suo breve intervento ha poi evidenziato la gratuità della destinazione dell'8xmille.

incontro sovvenire 7 aprile 2

E' seguito poi l'intervento di Giuseppe Politanò, responsabile del Centro Polifunzionale Padre Pino Puglisi, bene confiscato alla 'ndrangheta assegnato e gestito dalla Parrocchia, e referente del Progetto “Diamo vita ai giorni – taxi sociale”, progetto vincitore dell'edizione 2018 del Concorso “TuttixTutti”. Politanò ha sottolineato la straordinaria attività del taxi che accompagna quasi quotidianamente utenti per visite mediche e per il disbrigo di pratiche burocratiche ed ha evidenziato come anche le attività del Centro continuano a crescere grazie anche, e soprattutto, al sostegno della Parrocchia.

Gli inteventi hanno provocato un dibattito molto interessante e costruttivo tra le numerose persone presenti, che si son potuti rendere conto di come l’8xmille ha fatto tanto per molti e di come il sostegno alla Chiesa Cattolica si traduce in servizi concreti alle persone ed alle comunità territoriali.

Polistena, 8 aprile 2018

Comunicazioni

Solenne Veglia di Pentecoste

pentecoste
Sabato 8 giugno - ore 19.00

Lectio Divina

Lectio Divina Duomo Polistena

Comunità Parrocchiale S. Marina V. Polistena

LECTIO MENSILE (ore 21.00)
guidata da Suor Michela Refatto

 IN CAMMINO
SULLE ORME DI ABRAMO E SARA

 

   31 gennaio
Vattene Abram verso la terra  che ti indicherò

22 febbraio
L’Alleanza:  una promessa solenne di Dio

29 marzo
Il Signore ha udito il lamento di Agar

9 maggio
Il sorriso di Dio per Sara

13 giugno
Sul monte il Signore si fa vedere

 

Notizia da AGENSIR

Servizio Taxi Sociale chiama il 3206405678

diamo vita ai giorni

8xmille

AgenSIR

Servizio Informazione Religiosa

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Chiesa della Trinità

Giorni Festivi Mattina:

 ore 9:00

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Chiesa Matrice Santa Marina Vergine

Feriali:           ore 07.30 

Prefestivi :     ore 19.00

Festivi :          ore 07.00  - 10.00 - 11.30 - 19.00



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.