Visualizza articoli per tag: Giustizia - Parrocchia Santa Marina Vergine - Duomo di Polistena

Polistena, che nel 2007, ha ospitato la celebrazione nazionale, non poteva far passare inosservato il 21 marzo, Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

Pubblicato in 2018

"Per la legalità, la giustizia e la pace: Noi ci siamo". Sotto questo slogan che campeggiava sulla striscione che ha aperto il corteo, ieri pomeriggio, in occasione della Giornata della memoria e dell'impegno, centinaia di ragazzi, oltre 500, numerosi genitori, 22 volontari impegnati nei campi estivi di "Libera" provenienti dalla provincia di Imola, e rappresentanti dello Spi-Cgil, hanno dato vita per le vie della città, ad una Marcia silenziosa, conclusasi con una Catena umanitaria che ha circondato, grazie a tanti mani unite, l'intera piazza della Repubblica.

Pubblicato in 2016

"Non è un'antimafia parolaia ma dei fatti, l'antimafia di Libera. Sono passati 20 anni da quel 25 marzo 1995, il giorno in cui nacque Libera, un raggruppamento di associazioni per il bene comune e per chiedere verità e giustizia. Oggi è un momento di festa, di gioia, ma anche di riflessione, per riprendere il cammino con maggiore impegno. Il cammino continua anche se è in salita, anche se è duro, anche se oggi lotta alle mafie significa lotta alla corruzione, e difesa dei diritti. Nella Piana di Gioia Tauro ed anche a Polistena, grazie alla sinergia tra tutte le Istituzioni, cammino se n'è fatto in questi 20 anni.

Pubblicato in 2015

Libera compie vent'anni! Venti anni di impegno contro le mafie e la corruzione, per costruire e seminare percorsi di legalità e giustizia.

Pubblicato in 2015

Condanne pesanti per il boss Saverio 'Saro' Mammoliti e per i figli, ma nessun danno riconosciuto alla cooperativa Valle del Marro che coraggiosamente, dopo la denuncia che aveva dato il via al processo, si era costituita parte civile per i gravi danneggiamenti subiti. Ma solo perché l’uliveto tagliato, circa 500 piante, non era stato ancora formalmente assegnato.

Pubblicato in 2014

Diciotto anni per il boss Saro Mammoliti, tra 2 e 8 anni per i figli Antonino e Danilo e per altri esponenti della cosca di Castellace. Sono le dure richieste del pm della Dda di Reggio Calabria, Salvatore Dolce, nel processo per le minacce e i danneggiamenti contro la cooperativa Valle del Marro. Mentre l’Avvocato dello Stato ha chiesto, oltre a 1,5 milioni di euro, anche che i mafiosi ripiantino gli oltre cinquecento ulivi tagliati sul terreno confiscato e assegnato alla cooperativa.

Pubblicato in 2013
Mercoledì, 04 Dicembre 2013 00:00

Non lasciamo sola la Valle del Marro

Venerdì 6 Dicembre 2013 si terrà a Reggio Calabria la seconda udienza del processo contro Mammoliti Saverio + 6un processo importante per la giustizia di territori a lungo vessati dalla mafia, un processo nel quale la cooperativa sociale Valle del Marro - Libera Terra - una delle non poche parti offese - ha chiesto ed ottenuto, in una sconcertante solitudine, la costituzione di parte civile in merito ad un taglio di numerosi ulivi secolari in un terreno confiscato a Castellace, nel Comune di Oppido Mamertina.  

Pubblicato in 2013
Sabato, 07 Dicembre 2013 00:00

Il nostro Parroco ringrazia AVVENIRE

Il parroco di Polistena: «Ringraziamo Avvenire»

«Ringraziamo gli organi dello Stato, dal viceministro Bubbico al Prefetto di Reggio Calabria per essere stati al nostro fianco. Ma ringraziamo soprattutto 'Avvenire' che per primo ha denunciato la solitudine in cui eravamo stati lasciati provocando così questa bella giornata».

Pubblicato in 2013

Comunicazioni

Ordinazione Diaconale di Pasquale Ciano

Ordinazione Diaconale Pasquale Ciano

Festeggiamenti di San Rocco

SAN ROCCO Polistena 2019

Notizia da AGENSIR

Servizio Taxi Sociale chiama il 3206405678

diamo vita ai giorni

8xmille

AgenSIR

Servizio Informazione Religiosa

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Chiesa della Trinità

Sabato e prefestivi:

 ore 21.00

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Chiesa Matrice Santa Marina Vergine

Feriali:           ore 07.30 

Prefestivi :     ore 19.00

Festivi :          ore 07.00  - 09.30 - 11.30 - 19.30



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.