Visualizza articoli per tag: Legalità - Parrocchia Santa Marina Vergine - Duomo di Polistena

A conclusione dello spettacolo finale, i ragazzi hanno voluto fare dono alla città del  seguente messaggio.

Pubblicato in 2018

Come tradizione, è stata piena e ricca di impegni per i bambini dell’Estate Ragazzi polistenese la  settimana a ridosso del 19 luglio. Una  settimana finalizzata in modo particolare a far scoprire ai ragazzi i valori fondanti per costruire una comunità.

Pubblicato in 2018

Polistena, che nel 2007, ha ospitato la celebrazione nazionale, non poteva far passare inosservato il 21 marzo, Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

Pubblicato in 2018

Con gli interventi  del Parroco, don Pino Demasi, del responsabile del Centro d’aggregazione L. Marafioti, Giuseppe Politanò e dei responsabili dell’Associazione “Città dei Mestieri e delle Professioni”, Enzo Marazzita e  Salvatore Tigani, si è dato avvio alla seconda annualità del progetto di Servizio Civile Nazionale “Laboratorio di Legalità”,

Pubblicato in 2017

Il progetto “Liberamente insieme 2.0, presentato dalla nostra Parrocchia, è stato selezionato positivamente e finanziato con la terza edizione del Bando Beni Confiscati della Fondazione CON IL SUD, quest’anno promosso in collaborazione con la Fondazione Peppino Vismara. Con questo ulteriore finanziamento, il Centro Padre Puglisi si arricchirà di un ristorante-pizzeria basato su una proposta ‘etica e biologica’ e di  un centro culturale e artistico.

Pubblicato in 2017

Pubblichiamo l'elenco degli ammessi al colloquio per il progetto "Laboratorio di Legalità" - SERVIZIO CIVILE NAZIONALE - Parrocchia Santa Marina Vergine - Polistena.

Pubblicato in 2016

Sacerdoti, religiosi, religiose che da anni chi in modo più coinvolgente chi indirettamente si impegnano con Libera sui vari territori del Paese. Sono parroci, animatori di comunità di accoglienza per poveri ed emarginati, religiosi e religiose che quotidianamente lavorano a contatto con i giovani e in quelle che Papa Francesco definirebbe le "periferie esistenziali".

Pubblicato in 2016

"Per la legalità, la giustizia e la pace: Noi ci siamo". Sotto questo slogan che campeggiava sulla striscione che ha aperto il corteo, ieri pomeriggio, in occasione della Giornata della memoria e dell'impegno, centinaia di ragazzi, oltre 500, numerosi genitori, 22 volontari impegnati nei campi estivi di "Libera" provenienti dalla provincia di Imola, e rappresentanti dello Spi-Cgil, hanno dato vita per le vie della città, ad una Marcia silenziosa, conclusasi con una Catena umanitaria che ha circondato, grazie a tanti mani unite, l'intera piazza della Repubblica.

Pubblicato in 2016

Democrazia e legalità è il tema del laboratorio sperimentale che gli studenti universitari di Scienze dell’Educazione Unical hanno tenuto  venerdì 29 aprile, presso il nostro Centro Padre Pino Puglisi e presso la Cooperativa Valle del Marro.

Pubblicato in 2016

I  nostri ragazzi di Libera, la mattina di Giovedì Santo,  hanno “disertato” la Messa crismale per essere in Tribunale a fianco a Nino Bartuccio, ex sindaco di Rizziconi, che veniva ascoltato nell’ambito del processo Deus. Una scelta, la loro, molto bella e segno concreto di un cristianesimo vissuto nel quotidiano a fianco alla gente che lotta e spera per il cambiamento. Un gesto il loro contagioso, visto che  a loro appello, hanno risposto amministratori e altri rappresentanti della società civile.

Pubblicato in 2016
Pagina 1 di 3

Comunicazioni

Notizia da AGENSIR

Servizio Taxi Sociale chiama il 3206405678

diamo vita ai giorni

8xmille

AgenSIR

Servizio Informazione Religiosa

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Chiesa della Trinità

Sabato e prefestivi:

 ore 21.00

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Chiesa Matrice Santa Marina Vergine

Feriali:           ore 07.30 

Prefestivi :     ore 19.00

Festivi :          ore 07.00  - 09.30 - 11.30 - 19.30



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.