Visualizza articoli per tag: Polistena

Il non decalogo - 10 consigli non richiesti per accompagnare i figli nel web. La  scuola per genitori si sta dimostrando sempre più una s celta indovinata.

Pubblicato in 2015
Sabato prossimo, 14 febbraio, nell'occasione della festa di San Valentino, patrono degli innamorati, tutti i fidanzati sono invitati a partecipare alle ore 18.00 ad una solenne Celebrazione Eucaristica, durante la quale ci sarà il rito della benedizione di tutti i fidanzati.
Pubblicato in 2015

Anche quest’anno, la nostra Comunità parrocchiale ha voluto dare una particolare importanza alla Giornata per la Vita. Si è voluta unire così ancora una volta a quell’Italia che ogni giorno scommette sulla forza rivoluzionaria dell’umano e della tenerezza.

Pubblicato in 2015
Venerdì, 30 Gennaio 2015 00:00

Festa del Perdono

Lunedì 26, Mercoledì 27, giovedì 28 e Venerdì 29 gennaio in Parrocchia abbiamo  vissuto  dei momenti importanti per la vita della comunità:la Prima Confessione dei bambini dell’ultimo anno dell’iniziazione cristiana.

Pubblicato in 2015

Le Suore della Divina Volontà, dal 1988 impegnate in città nel sociale, tra gli ultimi, i malati e gli emarginati, esempio di sincera solidarietà, in silenzio, con quanti soffrono, in occasione dei 150 anni dalla fondazione della loro congregazione, hanno regalato ai polistenesi una serata ricca di emozioni.

Pubblicato in 2015
Le Suore della Divina Volontà in occasione del 150° anno della loro fondazione propongono OVUNQUE SEI, IL CORAGGIO DELLA FIDUCIA - un Musical curato dall'Associaazione Culturale e Scuola di Arti Sceniche SORGENTI delle ARTI di Crotone. Domenica 18 gennaio 2015 - POLISTENA (RC) - ore 18.00 - AUDITORIUM COMUNALE.
Pubblicato in 2014

Ancora una volta, per la ventisettesima volta, da Polistena, segnali di pace e di accoglienza, dicendo no ad ogni forma di schiavitù, per riconoscere, anche nella Piana, la dignità di ogni persona umana, per costruire un cammino di liberazione e inclusione per tutti. Una marcia, quella di Polistena, non di rassegnazione, ma di indignazione e di impegno per la pace, per il bene comune e per il cambiamento.

Pubblicato in 2014

Anche quest’anno la nostra comunità parrocchiale ha voluto vivere uno dei momenti  più toccanti della sua vita parrocchiale.

Pubblicato in 2014

Evangelizzare oggi non solo è possibile, ma è urgente; è anche forse il tempo più favorevole per farlo, portando il vangelo come ha fatto Gesù, là dove è nato: sulla strada.

Pubblicato in 2014

Il 10 dicembre del 2003 veniva a mancare  improvvisamente, dopo una breve e dura malattia, il preside Luigi Marafioti.

A 11 anni dalla sua scomparsa la “sua “ e nostra Parrocchia ha inteso  ricordarlo con l’intento di  trasmettere alle nuove generazioni, soprattutto a coloro che non lo hanno  conosciuto, la testimonianza di un credente autentico, che si è sforzato, come si legge nei  suoi  scritti, di essere “sale  e lievito, segno e strumento di vita nuova per noi e per gli altri”.

Pubblicato in 2014
Pagina 12 di 13

Comunicazioni

Messaggio del Parroco agli Studenti

sussidio quaresima 2019

Benedizione degli Zainetti

Graduatoria Curriculum Vitae Progetto Time To Care banner

Un nuovo anno insieme

Graduatoria Curriculum Vitae Progetto Time To Care banner

La libertà non ha pizzo.

la liberta non ha pizzo

CANALE YOUTUBE

youtube duomopol

Emergenza coronavirus - Continua il Servizio di assistenza gratuita a chi si trova in difficoltà

Locandina azioni di solidarietaa 2

 

Notizia da AGENSIR

Servizio Taxi Sociale chiama il 3206405678

diamo vita ai giorni

8xmille

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Chiesa della Trinità

 

Sabato e prefestivi : ore  21.00

 

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Chiesa Matrice Santa Marina Vergine

Feriali:           ore 07.30  - 19.00

Sabato e  prefestivi:  ore 7.30 - 19.00

Festivi :          ore 07.30  - 09.30 - 11.30  - 19.00

 



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.