Visualizza articoli per tag: Sopsensione processioni

Carissimi sorelle e fratelli,
come già avete appreso dagli organi di stampa, in seguito ai noti fatti di Oppido, il Vescovo della nostra diocesi con un Messaggio al Popolo di Dio di Oppido Mamertina-Palmi, dal titolo Atto di Amore per la nostra Chiesa tra passato e futuro ha comunicato la “decisione di sospendere, a partire da oggi, tutte le processioni in programma nei prossimi mesi, fino a quando, come frutto di una maturata e solida coscienza ecclesiale, saranno varati forti e definitivi provvedimenti in merito”.

Pubblicato in 2014

Comunicazioni

PREGHIAMO IN FAMIGLIA

TRACCIA DI PREGHIERA PER LA SECONDA SETTIMANA DI AVVENTO

Leggi tutto...

CATECHESI D'AVVENTO

Novena di Natale Duomo Polistena

CINEFORUM

marcia della pace 2021 

Time to Care

Graduatoria Curriculum Vitae Progetto Time To Care banner

Un nuovo anno insieme

Graduatoria Curriculum Vitae Progetto Time To Care banner

La libertà non ha pizzo.

la liberta non ha pizzo

CANALE YOUTUBE

youtube duomopol

Notizia da AGENSIR

Servizio Taxi Sociale chiama il 3206405678

diamo vita ai giorni

8xmille

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Chiesa della Trinità

 

Sabato e prefestivi : ore  20.00

 

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Chiesa Matrice Santa Marina Vergine

Feriali:           ore 07.15  - 18.00

Sabato e  prefestivi:  ore 7.15 - 18.00

Festivi :          ore 07.30  - 09.00 - 10.00 - 11.30  - 18.00

 



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.