News - Parrocchia Santa Marina Vergine - Duomo di Polistena
POLISTENA - "In piedi costruttori di Pace!". Capodanno all'insegna della non violenza e della pace ieri sera a Polistena dove, in tanti, hanno accolto l'invito dell'associazione "Il Samaritano", guidata da don Pino Demasi, scegliendo, ancora una volta, di cominciare l'anno fuori dalle proprie case,scendendo in piazza per un sì alla pace, per dire che la pace è possibile e che è il bene più prezioso dell'umanità.

La Chiesa dei poveri, degli ultimi ha trovato casa a Polistena nella Parrocchia di S. Marina Vergine, guidata da don Pino Demasi che da anni ormai organizza il pranzo di Natale della condivisione realizzato ieri  grazie al contributo di tutta la comunità parrocchiale che ha contribuito alla realizzazione del momento conviviale al quale hanno partecipato tra gli altri anche molti  migranti che vivono nella tendopoli/baraccopoli di San Ferdinando.

Martedì, 13 Dicembre 2016 21:00

Don Ciotti incontra i genitori

In un Duomo gremito di genitori dei bambini dell'Iniziazione cristiana, è stato don Luigi Ciotti, fondatore e presidente del Gruppo Abele e di Libera, il protagonista dell'ormai consueto appuntamento mensile di riflessione promosso dalla Comunità parrocchiale Santa Marina Vergine - Duomo di Polistena.

Si è tenuto martedì 6 dicembre, presso la cooperativa Valle del Marro e presso il  nostro Centro polifunzionale Padre Pino Puglisi, il 16° laboratorio all’aperto del progetto didattico -scientifico Pedagogia della R-Esistenza, giunto al 6° anno di attività.

Lunedì, 05 Dicembre 2016 10:48

Avviato in Parrocchia il SERVIZIO CIVILE

Da oggi si è  dato  il via in Parrocchia al servizio civile con un progetto denominato “Laboratorio di Legalità” e che vede come protagonisti dieci giovani del territorio.

E’ tempo di Avvento, tempo in cui la Chiesa ci aiuta a ricordare che stiamo aspettando la venuta del Signore. Ma Gesù non è già venuto? Certo, ma ci ha promesso che ritornerà, l’ha promesso agli Apostoli dopo la Resurrezione. Ma quando tornerà? Non sappiamo quando, ma siamo certi che ritornerà e perciò lo aspettiamo.

A conclusione della prima tappa del cammino formativo annuale, il gruppo giovanissimi della Parrocchia, guidati da don Pino, Giuseppe e Samuele, sono stati per due giorni a Palermo.

E’ stato don Franco Oliva, Vescovo di Locri - Gerace ad inaugurare l’anno pastorale della nostra Parrocchia.

Lunedì, 03 Ottobre 2016 10:32

Pellegrini alla tomba di Pietro

Il nuovo anno pastorale nella nostra Parrocchia è ufficialmente iniziato con il Pellegrinaggio giubilare alla tomba di Pietro.

Pubblichiamo l'elenco degli ammessi al colloquio per il progetto "Laboratorio di Legalità" - SERVIZIO CIVILE NAZIONALE - Parrocchia Santa Marina Vergine - Polistena.

Pagina 12 di 21

Comunicazioni

OTTOBRE - mese dedicato alla Madonna del Rosario

Riprendiamo in mano la Corona del Rosario

Leggi tutto...

Messaggio del Parroco agli Studenti

sussidio quaresima 2019

Benedizione degli Zainetti

Graduatoria Curriculum Vitae Progetto Time To Care banner

Un nuovo anno insieme

Graduatoria Curriculum Vitae Progetto Time To Care banner

La libertà non ha pizzo.

la liberta non ha pizzo

CANALE YOUTUBE

youtube duomopol

Emergenza coronavirus - Continua il Servizio di assistenza gratuita a chi si trova in difficoltà

Locandina azioni di solidarietaa 2

 

Notizia da AGENSIR

Servizio Taxi Sociale chiama il 3206405678

diamo vita ai giorni

8xmille

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Chiesa della Trinità

 

Sabato e prefestivi : ore  20.30

 

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Chiesa Matrice Santa Marina Vergine

Feriali:           ore 07.30  - 18.30

Sabato e  prefestivi:  ore 7.30 - 18.30

Festivi :          ore 07.30  - 09.00 - 10.00 - 11.30  - 18.30

 



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.