News - Parrocchia Santa Marina Vergine - Duomo di Polistena
Sabato, 04 Gennaio 2014 17:16

2014: illuminiamo le Lampedusa del mondo

Questo il titolo dell’iniziativa promossa dalla rivista “San Francesco d‘Assisi” e dal sito Articolo21 affinché politica, istituzioni e semplici cittadini “non spengano i riflettori sulla tragedia che ogni giorno coinvolge uomini e donne di ogni paese”.


Il Santo Padre, Francesco, ha nominato S.E.R. monsignor Nunzio Galantino, vescovo della Diocesi di Cassano all’Jonio, segretario generale “ad interim” della Conferenza Episcopale Italiana con decreto datato 28 dicembre 2013. Solo qualche mese fa, era il 9 maggio 2013, mons. Galantino è stato accolto nella nostra comunità per i 25 anni de Il Samaritano

Le foto del Pranzo di Natale di condivisione - Chiesa della Santissima Trinità 26 dicembre 2013
 

Capodanno all'insegna della Fraternità e della Pace
Per la ventiseiesima volta la Marcia della Pace di Capodanno

Venerdì, 20 Dicembre 2013 00:00

Natale 2013 - Capodanno 2014

Ed ecco, la stella, che avevano visto spuntare, li precedeva, finché giunse e si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino. (Mt 2,9)

Lunedì, 16 Dicembre 2013 00:09

La luce di Betlemme nella nostra parrocchia

Anche quest'anno, grazie all’impegno del nostro gruppo Scout,  la “Luce della Pace” che arde nella Chiesa della Natività a Betlemme, meglio nota come Luce di Betlemme, è giunta a Polistena nella nostra Parrocchia, dopo aver attraversato mezza Europa e tutta Italia. 

Venerdì, 13 Dicembre 2013 19:16

Natale 2013 - Programma

PROGRAMMA

Lunedì 16 - Martedì 24
NOVENA IN PREPARAZIONE

Feriali: - Sante Messe: ore 6.30 - 17.15 (Bambini iniziazione cristiana e genitori) - 18.30
Domenica: - Sante Messe: ore 6.30 - 9.00 (Trinità) - 10.00 - 11.30 - 18.00

Percorso familiare per coppie di sposi - Anno pastorale 2013-2014 - Icona di riferimento “Aquila e Priscilla”

Diciotto anni per il boss Saro Mammoliti, tra 2 e 8 anni per i figli Antonino e Danilo e per altri esponenti della cosca di Castellace. Sono le dure richieste del pm della Dda di Reggio Calabria, Salvatore Dolce, nel processo per le minacce e i danneggiamenti contro la cooperativa Valle del Marro. Mentre l’Avvocato dello Stato ha chiesto, oltre a 1,5 milioni di euro, anche che i mafiosi ripiantino gli oltre cinquecento ulivi tagliati sul terreno confiscato e assegnato alla cooperativa.

Mercoledì, 04 Dicembre 2013 00:00

Non lasciamo sola la Valle del Marro

Venerdì 6 Dicembre 2013 si terrà a Reggio Calabria la seconda udienza del processo contro Mammoliti Saverio + 6un processo importante per la giustizia di territori a lungo vessati dalla mafia, un processo nel quale la cooperativa sociale Valle del Marro - Libera Terra - una delle non poche parti offese - ha chiesto ed ottenuto, in una sconcertante solitudine, la costituzione di parte civile in merito ad un taglio di numerosi ulivi secolari in un terreno confiscato a Castellace, nel Comune di Oppido Mamertina.  

Pagina 20 di 20

Comunicazioni

Scarica il Sussidio Quaresima 2021

sussidio quaresima 2019

TIMETOCARE E' tempo di aver cura.

Graduatoria Curriculum Vitae Progetto Time To Care banner

 

La libertà non ha pizzo.

la liberta non ha pizzo

CANALE YOUTUBE

youtube duomopol

Emergenza coronavirus - Continua il Servizio di assistenza gratuita a chi si trova in difficoltà

Locandina azioni di solidarietaa 2

 

Notizia da AGENSIR

Servizio Taxi Sociale chiama il 3206405678

diamo vita ai giorni

8xmille

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Chiesa della Trinità

Sabato e prefestivi : ore  20.00

 

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Chiesa Matrice Santa Marina Vergine

Feriali:           ore 07.30  - 18.00

Sabato e  prefestivi:  ore 7.30 - 18.00

Festivi :          ore 07.30  - 09.00 - 10.00 - 11.30  - 18.00

 La messa delle 11.30 sarà trasmessa in diretta sulle pagine FB e sul canale Youtube "Parrocchia Santa Marina vergine- Duomo di Polistena"



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.