News - Parrocchia Santa Marina Vergine - Duomo di Polistena

Il Treno della Memoria, giunto alla XIV edizione, è uno dei progetti più significativi al mondo che accompagna ragazzi di tutta Italia a visitare i campi di concentramento e sterminio di Auschwitz e Birkenau.

«La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, "Giorno della Memoria", al fine di ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione,

Anche quest’anno, migliaia di persone, sfidando vento, freddo e pioggia, non son voluti mancare al tradizionale appuntamento e son scesi in strada per dire il loro si alla pace, all’integrazione e all’uguaglianza ed il loro fermo no alla violenza, alla cultura mafiosa, all’illegalità diffusa.

Un fuori programma, quest’anno la notte di Natale. Dopo la Messa di Mezzanotte, il nostro Parroco non ha voluto farsi sfuggire l’occasione di dare un messaggio ai giovani della movida. E tra lo stupore un po’ di tutti si è recato in Piazza della Repubblica ed ha rivolto ai ragazzi il messaggio che riportiamo di seguito.

Il luogo della Mensa Eucaristica che si trasforma per qualche ora nel luogo della condivisione e del mangiare insieme. Anche quest’anno, come da oltre quindici anni, il giorno di Santo Stefano, si è ripetuto alla Chiesa della Santissima Trinità il pranzo di Natale della nostra comunità parrocchiale.

Con gli interventi  del Parroco, don Pino Demasi, del responsabile del Centro d’aggregazione L. Marafioti, Giuseppe Politanò e dei responsabili dell’Associazione “Città dei Mestieri e delle Professioni”, Enzo Marazzita e  Salvatore Tigani, si è dato avvio alla seconda annualità del progetto di Servizio Civile Nazionale “Laboratorio di Legalità”,

Domenica, 12 Novembre 2017 18:49

Giornata Mondiale dei Poveri 2017

Non amiamo a parole ma con i fatti - Giornata Mondiale dei Poveri nella Comunità Parrocchiale Santa Marina Vergine, dal 15 al 19 Novembre 2017. Consulta il programma.

Profondo assertore della “Chiesa in uscita” di Papa Francesco, non è un sognatore di maniera. Appartiene all’esigua schiera dei profeti del nostro tempo.  Dopo un primo momento della sua vita sacerdotale, vissuta , se vogliamo, in modo abbastanza comodo tra lo  studio della teologia e della psicologia,  la  scelta di un  modo diverso di intendere, vivere e sperimentare il sacerdozio, da “missionario e itinerante”.

Il nostro Parroco don Pino Demasi, ha partecipato al Convegno di inaugurazione  della Chiesa costruita sul terreno confiscato ai Piromalli, svolgendo la relazione  sul tema  “L’intento profetico della Chiesa diocesana: l’opera di S.E. Mons. Luciano Bux”. Questo il testo della relazione:

Domenica 15 ottobre con una solenne Celebrazione Eucaristica presieduta dal Parroco e molto partecipata dai fedeli, la Comunità Parrocchiale del Duomo cittadino ha voluto ringraziare il Signore e le stesse Suore per i trent’anni di presenza in città della Congregazione delle Suore della Divina Volontà.

Pagina 8 di 21

Comunicazioni

Nella tua volontà è la pace

Novena di Natale Duomo Polistena

Estate Ragazzi 2021

sussidio quaresima 2019

TIMETOCARE E' tempo di aver cura.

Graduatoria Curriculum Vitae Progetto Time To Care banner

 

La libertà non ha pizzo.

la liberta non ha pizzo

CANALE YOUTUBE

youtube duomopol

Emergenza coronavirus - Continua il Servizio di assistenza gratuita a chi si trova in difficoltà

Locandina azioni di solidarietaa 2

 

Notizia da AGENSIR

Servizio Taxi Sociale chiama il 3206405678

diamo vita ai giorni

8xmille

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Chiesa della Trinità

Feriali : ore 08.30

Sabato e prefestivi : ore  20.30

 

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Chiesa Matrice Santa Marina Vergine

Feriali:           ore 07.30  - 19.00

Sabato e  prefestivi:  ore 7.30 - 19.00

Festivi :          ore 07.30  - 09.00 - 10.00 - 11.30  - 19.00

 



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.