La chiesa della Trinità sorge sull'ampia piazza Bellavista, da dove si può contemplare la lussureggiante distesa della Piana di Gioia Tauro, il vicino profilo luminoso del mar Tirreno dove sorge oggi il porto di Gioia Tauro. L'attuale edificio, distrutto dal terremoto del 1783, è un rifacimento in stile rinascimentale di una precedente costruzione Barocca, con elegante facciata a colonne, portale e cupola a piastrelle maiolicate. L'interno mononavato presentava numerose opere d'arte di notevole pregio; esse, però, rimasero distrutte durante l'incendio del 22 maggio 1988, che danneggiò seriamente anche l'edificio sacro.

Delle opere rimaste, interessanti sono la tempera su tavola raffigurante la Madonna dell'Itria, di ignoto "madonnaro" della fine del XVI secolo e la tempera su tavola raffigurante la SS. Trinità, attribuita a Giovan Battista Valensise (1824 - 1859)

.                       

L'opera più importante rimane però il gruppo statuario in legno raffigurante la Madonna dell'Itria, opera dello scultore Vincenzo Scrivo di Serra San Bruno, realizzato tra il 1798 ed il 1799.

Il 22 maggio 1988 durante l'incendio della chiesa la statua subì danni considerevoli e solo l'ardire e la fede di alcuni giovani (Marcello Lombardi, Angelo e Pino Sorace, Salvatore Olimpio, Franco Puleio, Giacinto Rossi, Giuseppe Papasidero) valsero ad impedire che finisse in rogo.
Il 30 aprile 1989, la statua, magistralmente restaurata dall'artista polistenese Giuseppe Pesa, venne benedetta dal Vescovo della diocesi Mons. Benigno Papa e riconsegnata al culto e alla venerazione dei fedeli.
Il 18 agosto 1996, in occasione della riapertura al culto della chiesa, la statua dell'Odigitria venne incoronata con auree corone, realizzate dall'orafo polistenese Marcello Tigani, da S. E. il Cardinale Carlo Furno.

Il 18 agosto 1997 il Vescovo della diocesi S.E. Mons. Domenico Crusco elevava la chiesa della Trinità a Santuario diocesano, con il titolo "Santuario di Maria SS. dell'Itria".

Comunicazioni

CORSO DI PREPARAZIONE AL MATRIMONIO

Mercoledì 11 ottobre ore 21.00

Leggi tutto...

ORARIO CATECHESI CAMMINO DI INIZIAZIONE CRISTIANA

a partire dal 20 settembre

Leggi tutto...

Dona un libro, un gioco al centro di aggregazione giovanile "Luigi Marafioti"

dona libro al centro polifunzionale

Missione Popolare

MISSIONE POPOLARE 2017

Servizio Civile 2017 - Bando e Allegati

servizio civile 2017 parrocchia sm vergine polistena

Alejandro Solalinde - UN PRETE NEL MIRINO DEI NARCOS

Solalinde Polistena

8xmille

AgenSIR

Servizio Informazione Religiosa

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Giorni Festivi

ore 09.00

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Feriali e Prefestivi:
ore 7:15 - 18.30

Giorni Festivi Mattina:
ore 7:00 - 10.00 - 11.30

Giorni Festivi Pomeriggio:
18.30

 
 



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.