Oggi 19 luglio, anniversario della morte di Paolo Borsellino

nell'ambito di Estate Ragazzi,

alle 18.15 dal cortile della scuola jerace muoverà la

Marcia silenziosa PER NON DIMENTICARE

che, dopo una sosta davanti alla stele del Parco della Liberazione,

si concluderà in Piazza della Repubblica con l'intervento del

Procuratore capo della DDA di RC, GIOVANNI BOMBARDIERI

 

Martedì, 10 Luglio 2018 19:23

Benvenuto Ministro Salvini! Sì, Benvenuto!
E nessuno si scandalizzi che a darle il Benvenuto sia un cittadino di questo Paese, che l’altro giorno, unitamente a migliaia e migliaia di persone, ha indossato una maglietta rossa per dire innanzitutto No a lei.
Sì, Benvenuto in Terra Calabra!

Venerdì, 06 Luglio 2018 14:06

La Parrocchia Santa Marina Vergine, l’Associazione “Il Samaritano” e l’Estate Ragazzi aderiscono all’appello di don Luigi Ciotti, presidente di Libera.

Martedì, 26 Giugno 2018 20:26

Al via la trentesima edizione dell'Estate Ragazzi, progetto educativo-formativo organizzato dall'Associazione “Il Samaritano” e dalla Parrocchia Santa Marina Vergine di Polistena.

Martedì, 12 Giugno 2018 11:59

Sui terreni confiscati riprende il cammino dello Stato verso la sconfitta definitiva delle mafie.

Mercoledì, 06 Giugno 2018 19:52

Anche quest’anno la Solennità del Corpus Domini è stata vissuta in modo unitario ed intenso dalle tre comunità parrocchiali cittadine.

Comunicazioni

PROCESSIONE della Statua di Santa Marina e delle statue dei Santi venerati in Città.

Aperte le adesioni per i portatori

Leggi tutto...

Festeggiamenti Santa Marina Vergine - Patrona della Città

SANTA MARINA Festa 2018

MALA'NDRINE - Anche i Re Magi sono della 'ndrangheta

Malandrine 18 luglio polistena

Servizio Civile 2017 - Bando e Allegati

servizio civile 2017 parrocchia sm vergine polistena

8xmille

AgenSIR

Servizio Informazione Religiosa



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.