Feb 14, 2015

14 febbraio San Valentino: Messa con la promessa d'amore dei fidanzati

Sabato prossimo, 14 febbraio, nell'occasione della festa di San Valentino, patrono degli innamorati, tutti i fidanzati sono invitati a partecipare alle ore 18.00 ad una solenne Celebrazione Eucaristica, durante la quale ci sarà il rito della benedizione di tutti i fidanzati.
Nel corso della celebrazione rinnoveranno la loro promessa d'amore i fidanzatiche diranno il loro "sì" entro l'anno.
Una cerimonia che intende suggellare ancora di più il legame tra San Valentino e i fidanzati, con la testimonianza di un Santo che parla di amore fedele e paziente, un amore attento, generoso e rispettoso, che è patrono dell'amore sponsale e della famiglia cristiana, fondata sul sacramento del matrimonio.
Ad accogliere i fidanzati, oltre il Parroco ci sarà una coppia più anziana, che ha festeggiato tantissimi anni di matrimonio, a testimonianza della longevità dell'amore coniugale alle coppie più giovani.

Comunicazioni

Notizia da AGENSIR

Servizio Civile 2017 - Bando e Allegati

servizio civile 2017 parrocchia sm vergine polistena

8xmille

AgenSIR

Servizio Informazione Religiosa

ORARIO MESSE - Chiesa Madonna della Catena

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Giorni Festivi

ore 09.00

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Feriali e Prefestivi:
ore 7:15 - 19.00

Giorni Festivi Mattina:
ore 7:00 - 10.00 - 11.30

Giorni Festivi Pomeriggio:
19.00

 
 



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.