Giu 18, 2020

Ai nastri di partenza Estate Ragazzi 2020 Kairos - Persi nel tempo

Le difficoltà non mancheranno, ma non potevamo fermarci e così anche quest’anno la nostra Parrocchia e l’Associazione "Il Samaritano" sono “aperte per ferie” e, unite le forze, hanno organizzato l’Estate Ragazzi.

 

Si tratta della 32esima edizione che sempre con la stessa passione ed il desiderio di offrire ai più piccoli la possibilità di ritrovarsi insieme in un ambiente sereno riparte con entusiasmo e gioia.
Quest’anno un motivo in più: aiutarli a lasciarsi finalmente alle spalle l’esperienza del lockdown, che li ha tanto segnati.

Sarà certamente un ‘estate ragazzi “atipica” a causa delle limitazioni imposte dalla pandemia; ma partiremo proprio da qui.

Le limitazioni nel pieno rispetto del protocollo non saranno delle semplici regole da rispettare e far rispettare, ma saranno opportunità educative, per restituire a ciascuno le competenze del viver bene con gli altri.

L’estate ragazzi di quest’anno dovrà servire per tutti, grandi e piccini, ad imparare a vivere insieme agli altri, a comprendere sulla propria pelle l’importanza delle regole di convivenza ed avere cura, rispetto ed attenzione per il prossimo e per il bene comune.

La formula riprende gli elementi degli anni precedenti: giochi, laboratori, canti, danze, momenti di riflessione e di preghiera. Il tutto in piccoli gruppi di bambini con i relativi animatori.
Dal oggi al 3 luglio l’Estate Ragazzi si rivolgerà ai bambini di prima, seconda e terza elementare; dal 6 al 22 luglio ai ragazzi di quarta e quinta elementare e scuola media.

Anche quest’anno le varie iniziative si svolgeranno nei locali e nei cortili dell’Istituto comprensivo F. Jerace e al Centro Polifunzionale Padre Pino Puglisi con la Piazza Valarioti.
Saranno i ragazzi del Servizio Civile della Parrocchia unitamente ai giovanissimi e giovani a cimentarsi in questa bella esperienza di servizio a favore dei ragazzi più piccoli.
Un aspetto da non sottovalutare perché anche per loro l’Estate Ragazzi è sempre più un ‘esperienza di crescita.

Ad ispirare le iniziative il tema educativo di quest’anno “Kairos- persi nel tempo” per aiutare i bambini a vivere il tempo come “momento favorevole”, accogliendo ciò che ogni stagione della vita riserva.

E così anche l’Estate Ragazzi di quest’anno aggiungerà certamente un nuovo tassello a quella sfida della Parrocchia del Duomo cittadino che a metà degli anni 80 si è messa in gioco per contribuire al cambiamento culturale e sociale della comunità polistenese, investendo soprattutto nel campo educativo.

 

Don Pino Demasi

Comunicazioni

TIMETOCARE E' tempo di aver cura.

Graduatoria Curriculum Vitae Progetto Time To Care banner

 

La libertà non ha pizzo.

la liberta non ha pizzo

CANALE YOUTUBE

youtube duomopol

Emergenza coronavirus - Continua il Servizio di assistenza gratuita a chi si trova in difficoltà

Locandina azioni di solidarietaa 2

 

Notizia da AGENSIR

Servizio Taxi Sociale chiama il 3206405678

diamo vita ai giorni

8xmille

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Chiesa della Trinità

Sabato e prefestivi : ore  20.00

 

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Chiesa Matrice Santa Marina Vergine

Feriali:           ore 07.30  - 18.00

Sabato e  prefestivi:  ore 7.30 - 18.00

Festivi :          ore 07.00  - 09.00 - 10.00 - 11.30  - 18.00

 La messa delle 11.30 sarà trasmessa in diretta sulle pagine FB e sul canale Youtube "Parrocchia Santa Marina vergine- Duomo di Polistena"



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.