Giu 1, 2016

Firmo dunque dono

Domenica 29 maggio si è svolta un’attività di informazione e formazione  sul tema del  sostentamento economico alla chiesa.

I chierichetti della parrocchia, preparati dal diac. Domenico Berlingeri, hanno distribuito ai fedeli che uscivano dopo la messa,  depliant, riviste e opuscoli, sui quali si poteva leggere e vedere quante opere sono state sostenute, grazie ai fondi provenienti dall’8XMille a favore della Chiesa cattolica.

Una firma che non costa nulla, ma che produce un mare di bene in Italia e nel terzo mondo.

Don Pino ha inoltre ricordato, durante le messe,  di rinnovare la firma a favore della Chiesa Cattolica anche per quest’anno ed inoltre di portare, presso l’ufficio parrocchiale, i modelli CU  (ex CUD) di ogni persona che non è obbligata a fare la dichiarazione dei redditi.

Comunicazioni

Festeggiamenti di San Rocco

SAN ROCCO Polistena 2019

Festeggiamenti Santa Marina Vergine - Patrona della Città

SANTA MARINA Festa 2019

Libero Cinema in Libera Terra 2019

Libero Cinema in Libera Terra

Festeggiamenti Maria SS. dell'Itria

Maria SS Itria Polistena

Notizia da AGENSIR

Servizio Taxi Sociale chiama il 3206405678

diamo vita ai giorni

8xmille

AgenSIR

Servizio Informazione Religiosa

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Chiesa della Trinità

Sabato e prefestivi:

 ore 21.00

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Chiesa Matrice Santa Marina Vergine

Feriali:           ore 07.30 

Prefestivi :     ore 19.00

Festivi :          ore 07.00  - 09.30 - 11.30 - 19.30



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.