Lug 14, 2020

Il ministro Azzolina ed il senatore Morra conquistati dalla "Valle del Marro"

A Polistena il titolare dell'Istruzione ed il Presidente della Commissione antimafia

Il coraggio e l'impegno di fare rete, partendo dalla scelta di rimanere a lavorare sul proprio territorio, nonostante sia una terra difficile la Piana, per combattere, innanzitutto sul piano culturale, la mentalità mafiosa, divenendo però col tempo, grazie soprattutto alla deontologia, salvagente educativo e segno tangibile di speranza di crescita per tanti studenti. Ieri pomeriggio, i 6 soci della "Valle del Marro - Libera Terra", insieme ai loro 11 operai, sono 25 invece gli stagionali, hanno raccontato presso il Centro aziendale di via Pio La Torre a Polistena, alla Ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina, e al presidente della Commissione parlamentare antimafia, Nicola Morra, la loro storia, cominciata alla fine del 2004, che li ha portati a gestire ora, producendo in agricoltura biologica, oltre 100 ettari di terreni confiscati alle 'ndrine della Piana. Poco dopo le 16 di ieri, è stato Domenico Fazzari ad accogliere la Ministra Azzolina ed il senatore Morra, giunti in città per presentare i Campi estivi gratuiti per studenti e studentesse degli Istituti superiori, organizzati a Polistena dalla coop Valle del Marro all'interno dei beni confiscati alla 'ndrangheta, in attuazione del Progetto pilota(262.000 euro stanziati a favore di mille studenti che faranno esperienza di gruppo in 4 regioni italiane) nato dalla collaborazione fra il Ministero dell'Istruzione e la presidenza della Commissione parlamentare antimafia. Domenico Fazzari, anche attraverso una sequenza di immagini, ha presentato la coop di Libera, nata, grazie alla chiesa locale, per combattere una cultura mafiosa, sospinta dall'idea "folle" di cambiare il territorio facendo rete, recuperando uliveti ed agrumeti, dando lavoro e facendo sì che il bene confiscato venga visto come opportunità concreta di crescita. Antonio Napoli, responsabile delle attività formative della cooperativa, ha illustrato le attività di educazione alla legalità portate avanti con le scuole, una sfida educativa basata sulla deontologia e sull'etica, nella convinzione che il punto d'inizio "è innamorarsi del territorio per aiutare la gente a crescere". Il sindaco di Polistena, Michele Tripodi, nel definire, per il loro impegno, "punte di diamante" i soci della Valle del Marro, ha confermato l'importanza della sinergia positiva nata in città attorno al coraggioso laboratorio di crescita e formazione rappresentato dall'esperienza di "Libera Terra". Il senatore Nicola Morra, nel ringraziare la Ministra Azzolina per la sensibilità dimostrata nel realizzare un primo tassello di una strategia volta a far crescere la scuola, inserendo nel curriculum scolastico fenomeni che non possono essere nascosti, ha sottolineato l'importanza di fare squadra in territori complessi come la Piana, recuperando i valori solidaristici e fondando il proprio agire sulla deontologia, riconoscendo ai soci della Valle del Marro impegno e costanza per il cambiamento. La Ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina, ha, tra l'altro, detto ai soci della coop di Libera: "Siete una grande realtà, state seminando bene, le cose belle vanno raccontate. La scuola è senso dell'etica, quando la scuola fa squadra con il territorio, con gente come voi, riesce a dare il salvagente educativo a tutti. C'è bisogno di sinergia e di coraggio -ha aggiunto Lucia Azzolina- e di mettere a sistema le buone pratiche, esperienze come la vostra giovano in primis agli studenti, ma anche a tutto il territorio. L'Italia ha bisogno di esempi positivi, l'esempio dobbiamo darlo noi, grazie per quello che avete fatto". E' stato don Pino Demasi a portare il saluto di Libera nazionale, affermando che "ben venga l'alternanza scuola-lavoro sui beni confiscati con protagonisti gli studenti". La Ministra Azzolina, prima di riceverli in dono, ha avuto la possibilità di degustare i prelibati prodotti della Valle del Marro - Libera Terra.
 
 
(Attilio Sergio in Gazzetta del Sud del 14 luglio 2020)

Comunicazioni

TIMETOCARE E' tempo di aver cura.

time to care banner

 

La libertà non ha pizzo.

la liberta non ha pizzo

Suor Maria Teresa Fioretti - Veglia di preghiera

IMG 20200720 WA0067

CANALE YOUTUBE

youtube duomopol

Emergenza corona virus - Servizio di assistenza gratuita agli anziani

Locandina azioni di solidarietaa 2

 

Notizia da AGENSIR

Servizio Taxi Sociale chiama il 3206405678

diamo vita ai giorni

8xmille

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Chiesa della Trinità

Sabato e prefestivi : ore  21.00

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Chiesa Matrice Santa Marina Vergine

Feriali:           ore 07.30  - 19.00

Sabato e  prefestivi:  ore 7.30 - 19.00

Festivi :          ore 07.00  - 09.00 - 10.00 - 11.30 - 19.30



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.