Ott 14, 2014

Scuola per Genitori - Per genitori con figli pre-adolescenti e adolescenti

Perchè una scuola per genitori? Le età della pre-adolescenza e dell'adolescenza sono sempre periodi di forte crisi per i ragazzi, e tra i ragazzi e le famiglie. A volte da questi momenti si esce sconfitti entrambi sia perchè si è poco preparati ad affrontarli, sia perchè non si ha accanto l'aiuto adatto.

La Parrocchia "S. Marina" vuole offrire un'occasione per "imparare" ad accostarsi a questi contesti familiari cercando di condividere le situazioni e creare una rete con gli altri genitori.
Il percorso affronterà temi come la cittadinanza attiva e responsabile, il rapporto con le nuove tecnologie, la gestione dei conflitti in famiglia e altre problematiche familiari.

Inaugurazione Scuola per Genitori
Lunedì 27 Ottobre - pre 18.00
Centro "Padre Pino Puglisi" - Palazzo confiscato - Via Catena

I° incontro: "Genitori cittadini responsabili. Educare i figli al bene Comune" con don Luigi Ciotti.

Emergenza corona virus - Servizio di assistenza gratuita agli anziani

Emergenza Coronavirus duomopol

 

Comunicazioni

Chiusa la sede al pubblico, Il Samaritano continua le attività

Telefonare al n. 3206405678

Leggi tutto...

CORONAVIRUS - Annullata la celebrazione delle Sante Messe.


Annullata la celebrazione delle Sante Messe.
La Chiesa Parrocchiale rimarrà aperta per l'adorazione individuale del Santissimo

ore 9.00 - 12.00 e 15.30 - 17.30. 
LEGGI TUTTA LA NOTA DELLA CEI

Quaresima 2020

cover quaresima 2020

Notizia da AGENSIR

Servizio Taxi Sociale chiama il 3206405678

diamo vita ai giorni

8xmille

AgenSIR

Servizio Informazione Religiosa

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Chiesa della Trinità

Festivi :          ore 09.00

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Chiesa Matrice Santa Marina Vergine

Feriali:           ore 07.30  - 18.00

Prefestivi :     ore 18.00

Festivi :          ore 07.00  - 10.00 - 11.30 - 18.00



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.