Mar 22, 2016

Un 21 marzo da non dimenticare

Se avessimo fatto una scommessa sulla riuscita  del 21 marzo promosso da Libera, l’avremmo sicuramente persa. Tutti dubitavamo infatti della riuscita della “nuova “formula”: la contemporanea celebrazione della giornata in mille e più luoghi d’Italia, con manifestazione principale a Messina.

 


fdIn realtà non solo è andata benissimo Messina , con oltre trentamila presenze, ma tutta l’Italia con trecentocinquantamila presenze non solo nelle piazze ma in altri luoghi come scuole e parrocchie, fabbriche e anche carceri.

Anche Polistena e la Piana di Gioia Tauro non è mancata all’appuntamento. Grazie all’impegno e alla passione dei  nostri ragazzi di Libera, oltre 200 persone sono stati presenti a Messina,mentre ben 16 scuole  della Piana hanno accolto la proposta di realizzare un evento all’interno della scuola (la proiezione del film Lea di Marco Tullio Giordana) e la lettura dei nomi.

A Polistena in modo particolare, in tutte le scuole di ogni ordine e grado è avvenuta la lettura dei nomi preceduta  da un momento di riflessione e di commemorazione delle vittime innocenti delle mafie.

La sera, poi, nella nostra Chiesa parrocchiale, un ‘ora di adorazione per la conversione dei mafiosi, la Messa in suffragio delle vittime di mafie  e la lettura dei nomi da parte di alcuni familiari.

Un 21 marzo anche  per Polistena e per la Piana che ha lasciato nell’aria quel profumo di libertà evocato da Paolo Borsellino come obiettivo di una lotta corale che, ancora una volta, è stata espressa da tante persone che ci stanno mettendo la faccia per il cambiamento.

Un cammino di liberazione e di speranza per l’intero Paese che non si ferma, nonostante tutto.


Comunicazioni

Notizia da AGENSIR

Servizio Civile 2017 - Bando e Allegati

servizio civile 2017 parrocchia sm vergine polistena

8xmille

AgenSIR

Servizio Informazione Religiosa

ORARIO MESSE - Chiesa Madonna della Catena

ORARIO MESSE - Chiesa della Trinità

Giorni Festivi

ore 09.00

ORARIO MESSE - Chiesa Matrice S. Marina Vergine

 

Feriali e Prefestivi:
ore 7:15 - 19.00

Giorni Festivi Mattina:
ore 7:00 - 10.00 - 11.30

Giorni Festivi Pomeriggio:
19.00

 
 



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.