Tu sei il Servo, in cui il Padre 

ha posto il suo compiacimento,

 colui che viene non per fare da padrone,

non per imporsi, ma per abbassarsi,

per accettare anche la morte

  pur di trasmettere la vita

 

Dic 20, 2022
In evidenza

Pubblicato il bando volontari per il Servizio Civile Universale

SCADENZA – 10 FEBBRAIO 2023 ORE 14.00

Al via il bando di selezione per i giovani tra 18 e 28 anni che intendono fare un’esperienza di servizio civile universale. Le candidature vanno presentate entro le ore 14.00 di venerdì 10 febbraio 2023.

La Parrocchia Santa Marina Vergine, ente partner del CNCA, mette a disposizione 6 posti:

-        n° 3 operatori volontari per il progetto “DaFF: Da ferite a feritoie. Strategie di coping e resilienza - 2022”, di cui 1 selezionato tra Giovani con Minori Opportunità (vedi articolo 2 Bando Volontari 2021 e scheda progetto allegata);

-        n° 3 operatori volontari per il progetto “StarBAS: star bene a scuola - 2022”, di cui 1 selezionato tra Giovani con Minori Opportunità (vedi articolo 2 Bando Volontari 2021 e scheda progetto allegata);

Di seguito la sintesi del programma di intervento e dei progetti:

PROGRAMMA: “Nobody left behind - 2022”

L’obiettivo di questo programma nell’arco di un anno è di contrastare e prevenire il fenomeno della povertà educativa nei territori su cui insiste il programma, con particolare attenzione per l’ambito dell’educazione ed istruzione, con azioni coordinate e sinergiche, che attuino una presa in carico globale del minore e che promuovano la resilienza non solo del singolo bambino o adolescente, ma anche della famiglia di appartenenza e dell’intera comunità educante. Il programma si realizzerà attraverso 2 progetti:

  1. PROGETTODaFF: da ferite a feritoie. Strategie di coping e resilienza - 2022”

SEDE: Centro minori a rischio – via Catena, 45 – cod. sede 172802

Il progetto ha come obiettivo lo sviluppo di azioni per la rilevazione preventiva di segnali del problematico rapporto con la scuola e per la presa in carico dei ragazzi che manifestano disagio e difficoltà. Intende quindi agire al momento in cui si stanno manifestando le prime fratture tra ragazzi e scuola, per trasformare il potenziale circolo vizioso in percorso di recupero. (SI ALLEGA “Scheda elementi essenziali progetto”)

 

  1. PROGETTOStraBAS: star bene a scuola - 2022”

SEDE: Centro di aggregazione giovanile – via Catena, 43 – cod. sede 172805

Il progetto mira a creare dei contesti di accoglienza che promuovano risorse personali nei minori. In particolare, si intende sperimentare e realizzare percorsi di sviluppo di resilienza nei bambini, intesa come insieme di competenze trasversali, consapevolezza e fiducia, capacità di auto osservazione e decisione. In sintesi, il progetto si rivolge alle dimensioni organizzative, metodologiche, operative dei centri che svolgono accoglienza ed educazione, identificando le scelte che li rendono efficaci nel promuovere capacità di resilienza nei minori. (SI ALLEGA “Scheda elementi essenziali progetto”)

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

Per partecipare alla selezione, come previsto dall’art. 14 del decreto legislativo 6 marzo 2017, n.40, è richiesto al giovane il possesso dei requisiti di cui all’art. 2 del bando del 15 dicembre 2022, da scaricare dal sito dell’Ente.

COME PRESENTARE DOMANDA

Gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domande on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it/. Le domande di partecipazione devono essere presentate entro e non oltre le ore 14.00 del 10 febbraio 2023.

Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre essere riconosciuto dal sistema, che può avvenire in due modalità:

  1. I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede. Per la Domanda On-Line di Servizio civile occorrono credenziali SPID di livello di sicurezza 2.

2.    I cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, se non avessero la disponibilità di acquisire lo SPID, potranno accedere ai servizi della piattaforma DOL attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

Si allegano:

Comunicazioni

CATECHESI PER GIOVANI E ADULTI

FESTA ITRIA 2020 Polistena

GIORNATA PER LA VITA 2023

Antonio Napoli diacono

Community HUB

AVVENTO preghiamo in famiglia

📣 COMMUNITY HUB 📣
• Spazi di comunità •

Il Centro Polifunzionale Padre Pino Puglisi continua a mantenere le proprie porte aperte per la Didattica a Distanza di bambini e ragazzi di tutte le scuole di ogni ordine e grado.

Non lasciamo indietro nessuno.
Offriamo gratuitamente gli spazi sanificati del Centro e l'accompagnamento da parte degli operatori volontari del Servizio Civile Universale.
È così che il Centro traduce in senso pieno la restituzione alla collettività dei beni confiscati alle mafie.
Da beni di pochi al bene per molti.

Per info contattare
il numero 0966 472874:
- telefonicamente dalle 09.00 alle 11.00;
- whatsapp dalle 09.00 / 11.00 e 15.00 / 17.00;

La libertà non ha pizzo.

la liberta non ha pizzo

CANALE YOUTUBE

youtube duomopol

Notizia da AGENSIR

Servizio Taxi Sociale chiama il 3206405678

diamo vita ai giorni

8xmille

AgenSIR

06 Febbraio 2023

Servizio Informazione Religiosa



Il vero esilio per gli Ebrei, affermava don Tonino Bello, si ebbe quando essi cominciarono a sopportarlo. Una frase che resettata ad oggi suonerebbe: "L'esilio della coscienza civile di un Paese si ha quando i cittadini cominciano a sopportarlo”. Con un po’ di storia, intelligenza e umanità intendiamo provare, facendo fino in fondo la nostra parte, a dissipare quest’ombra, lasciando nuove tracce. Con in mano e nel cuore il Vangelo di Gesù Cristo e la Costituzione repubblicana del nostro Paese, come comunità cristiana intendiamo impegnarci a condurre una lotta non violenta accanto a chi, immigrato irregolare, indigente, precario, disoccupato, indifeso, muore di troppo lavoro, di poca sicurezza, di assenza di diritti, di mancanza di tutele sociali, di mafia.